Alessandro Pedercini

Ho 70 anni. Sposato con Silvia e padre di Sergio. Nato nel bresciano, vissuto fino ai 15 anni in vari luoghi del Sud, a Bergamo dal 1962. Nel peregrinare ho assimilato l’esperienza delle diversità: di dialetti, abitudini, tradizioni. Diplomato tecnico industriale a Bergamo, dal 1966 al 1969 ho lavorato in IBM a Milano, formandomi nel crogiolo delle lotte studentesche e operaie più che nell’informatica nascente. Nel frattempo mi sono iscritto a Sociologia (Trento) studiando la sera con un gruppo di lavoratori-studenti; studi abbandonati dopo aver appreso quello che mi interessava. Nel 1970 sono passato alla formazione professionale in ENAIP-ACLI, dove sono rimasto fino alla pensione nel 2014, ricoprendo ruoli di #formatore, progettista, poi di direttore di diverse sedi in regione. La mia formazione culturale ha radici nel pensiero #marxiano e nel #CattolicesimoSociale, incontrato da agnostico nelle ACLI, per una sinistra dell’ascolto e della condivisione. Ho sempre militato attivamente nel sindacato e nella sinistra. Sto in questa lista, che ho contribuito fin dall’inizio a costruire, con sempre maggiore entusiasmo, perché vedo crescere una realtà ricca e plurale che può e deve diventare un luogo di ricostruzione di una sinistra #progressista, #solidarista, non ideologica e di governo nuova nella nostra città.